Tiziano Ferro bastonato dal Fisco: pignorati 9 milioni di euro | Che batosta per il cantante

Tiziano Ferro bastonato dal Fisco, grosso risarcimento allo stato per il cantante, cifra da urlo.
Tiziano Ferro
Tiziano Ferro – Siciliananotizie.com
Tiziano Ferro è uno dei cantanti più amati del mondo della musica italiana. Il cantante e artista è finito però nelle ultime ore sotto la luce dei riflettori per un enorme problema nato proprio con lo stato Italiano.
Da anni ormai con la sua musica Tiziano ha fatto emozionare il pubblico italiano e non solo, Ferro infatti è amato anche a livello internazionale e le sue canzoni sono conosciutissime in tutto il mondo.
Ma oltre alla sua musica, Tiziano fin dall’inizio della sua carriera musicale ha sempre fatto impazzire tutti per il suo incredibile fascino. Ad oggi infatti è impegnato sentimentalmente con Victor Allen dove hanno deciso di sposarsi solo qualche anno fa.
Ad oggi infatti Tiziano non è più residente in Italia, ma si è trasferito in America insieme al marito dove vive felice e innamorato della sua vita.
Negli ultimi giorni però la serenità di Tiziano è stata interrotta proprio da un piccolo problema avuto con lo stato italiano. Vediamo insieme allora cosa sta succedendo all’artista internazionale.

Tiziano Ferro brutta batosta con il Fisco.

Negli ultimi giorni non si fa altro che parlare delle problematiche che l’artista italiano Tiziano Ferro sta affrontando. Il cantante infatti secondo alcune indiscrezioni sta affrontando un periodo per niente semplice con il fisco con l’obbligo di risarcire una cifra esorbitante allo stato.
La cifra in questione si aggirerebbe intorno ai 9 milioni di euro. Il tribunale civile di Latina infatti ha convalidato l’esecuzione esattoriale da parte proprio delle agenzie delle entrate, pretendendo la somma appena citata. La notizia è arrivata proprio da “Latina Oggi” nel giorno 15 luglio, dove il tribunale ha rigettato la sospensione del pagamento presso la società dell’artista, che nel 2006 e 2008 non avrebbe versato le tasse Irpef, Irap e Iva al fisco.
In quel periodo però il cantante non era più residente in Italia ed è proprio a causa di ciò la giustizia italiana ha ritenuto che il suo spostamento in Nel Regno Unito sia stato tutto un escamotage per evitare di pagare il fisco italiano.
Una situazione sicuramente non facile per il cantante italiano che oggi deve impegnarsi per far valere le proprie ragioni al tribunale.
Tiziano Ferro
Tiziano Ferro- SIciliananotizie.com

L’accusa arriva proprio nel 2013 quando il cantante è finito sotto accusa per evasione fiscale, con condanna al pagamento di circa 3 milioni di euro proprio per compensi non dichiarati con pagamento di circa 2.038.956 euro e più l’Iva. Solo nel 2017 gli avvocati del cantante sono riusciti a ottenere un assoluzione con formula piena da parte della Corte d’appello. Ma ad oggi pare che il cantante debba necessariamente pagare questo debito con lo stato italiano.